Blog | Ghostwriter
Articoli e Guide per Imparare a Realizzare un Libro Professionale

Impaginazione di un libro: come farlo nella maniera corretta?

Identico a sé stesso da decenni, il "libro stampato" ha una struttura solo apparentemente semplice ed evidente. In realtà, il suo è un format che rispetta una serie di regole nascoste che è indispensabile tu conosca.

L'argomento è serio, dunque serve concentrazione.

Procurati una pila di libri, scelti a caso tra vari editori, e mettiti comodo. Serviti pure qualcosa da bere (meglio se analcolico, ne guadagna l'efficacia della sessione) e prendi il primo volume. Inizia a sfogliarlo. Posalo, ripeti l'azione con un secondo e continua così con altri quattro o cinque.

Se hai fatto caso alle prime pagine, ti dovresti essere accorto di un dettaglio fondamentale. Indipendentemente dal tipo di edizione – economica, di pregio, lussuosa o standard – la copertina è sempre seguita da una pagina bianca o al massimo marchiata dal logo dell'Editore. Il retro della prima è anch'esso bianco. Di norma, lo stesso accade per la seconda, che altrimenti riporta il solo titolo dell'opera. Sul suo retro, una serie di informazioni "tecniche" quali la data di pubblicazione, il numero dell'edizione, i riferimenti allo stabilimento tipografico e ai diritti di copyright, note dell'Autore o su quest'ultimo.

Qualcosa di simile si ripete in fondo al testo. Prima del retro di copertina, compaiono una o due pagine completamente bianche, al più con l'indicazione "finito di stampare…".

Abbiamo appena ripercorso le cosiddette "pagine di rispetto" o "di guardia", introdotte a suo tempo dai tipografi per proteggere la parte più importante di una pubblicazione, vale a dire lo scritto o le immagini. Ancora oggi, la presenza di questi fogli bianchi e comunque di servizio è uno standard fisso nell'editoria.Non rispettarlo costituirebbe la violazione di una convenzione tecnica e porrebbe soprattutto seri problemi in sede di stampa o di riproduzione digitale.

Impaginazione di un romanzo consigli utili da un ghostwriter professionista

Come avrai intuito, per costruire lo scheletro di un testo destinato alla pubblicazione, ci sono dei paletti alquanto rigidi che devi osservare. Vediamo cosa evitare assolutamente per non incorrere in ritardi nella stampa o addirittura in richieste di ricomposizione del format.

Errore uno – destrutturare la struttura

Si è detto: la prima tra tutte le pagine interne è bianca, il suo retro pure o al più ospita i dettagli tipografici.

Poi, il titolo del libro non potrà mai finire su una pagina pari – vale a dire sulla facciata di sinistra guardando il libro completamente aperto. Per i titoli dei capitoli, invece, non ci sono vincoli.

L'indice può trovare posto all'inizio o alla fine (è sostanzialmente indifferente), ma deve in ogni caso comparire su una pagina dispari, dunque in facciata di destra.

Errore due – pasticciare i margini

I programmi di scrittura al computer – dal più diffuso e sempre valido Word, a quelli specialistici per l'editoria – prevedono i margini in automatico, lasciando tuttavia libertà di revisione.

Nei file di testo destinati alla pubblicazione, su carta o digitale, lo standard prevede che lo scritto occupi un'area leggermente decentrata rispetto agli assi della pagina.

Di conseguenza, ricorda che il margine inferiore e quello verso il bordo esterno sono più ampi dei rimanenti. Nel margine inferiore trovano di solito posto i numeri di pagina – centrati o nell'angolo. Attenzione che, se ci sono pagine bianche, queste ultime sono da conteggiarsi nella progressione dell'indice, ma rimangono comunque vuote (senza degli inestetici numeri naufraghi).

Errore tre – dimenticare rientri, righe orfane e isolate, sillabe e parole tronche

Per ragioni di cortesia verso il lettore, nonché di eleganza del testo, paragrafi e righe vanno gestiti con cura.

La prima parola di un nuovo paragrafo "rientra" di qualche millimetro rispetto al corpo del testo. Ciò aiuta a seguire lo svolgersi del racconto o dei dialoghi. Le pagine non dovrebbero concludersi con una riga orfana, intesa come la prima riga di un nuovo paragrafo che poi si sviluppa nella pagina seguente. Allo stesso modo, una riga isolata, ovvero l'ultima riga di un paragrafo, non dovrebbe aprire una nuova pagina. Infine, dovresti cercare di evitare che una sillaba finisca, sola e raminga, a occupare un'intera riga: "to", "sfi" o simili sono in effetti bruttini da parcheggiare in solitudine.

Quanto costa far impaginare un libro?

L'Impaginazione di un Libro è un'arte che fonde insieme estetica e funzionalità, giocando un ruolo cruciale nell'esperienza di lettura. Se ti stai chiedendo quanto può costare questo servizio, la risposta varia in base a diversi fattori, con prezzi che generalmente oscillano tra 1,00 euro e 5,00 euro a Cartella (circa 1800 battute).

Il Costo dell'Impaginazione dipende principalmente dalla complessità del lavoro richiesto. Libri con testo semplice e poche immagini richiedono un lavoro meno oneroso e possono rientrare nella fascia bassa del prezzo. Questo è spesso il caso di romanzi o di testi puramente narrativi, dove l'enfasi è sul testo e la sua leggibilità.

Al contrario, volumi ricchi di fotografie, grafici, o che richiedono l'impiego di elementi grafici particolari come caselle di testo, note a margine o inserti speciali, tendono ad avere costi più elevati. Questi materiali richiedono una maggiore attenzione nella disposizione, oltre alla necessità di bilanciare esteticamente il testo con gli altri elementi sulla pagina.

Inoltre, la generazione di grafici personalizzati o l'elaborazione di fotografie può aumentare il Costo. Ogni elemento grafico deve essere non solo ben posizionato, ma anche integrato armoniosamente con il resto del testo, mantenendo coerenza e leggibilità.

In conclusione, il Costo di Impaginazione di un Libro è fortemente influenzato dalla natura del contenuto e dal livello di personalizzazione richiesto. Un buon impaginatore non solo rende il Libro piacevole alla vista, ma facilita anche una lettura fluida e coinvolgente, aspetto cruciale per attrarre e mantenere l'interesse del lettore.

Arrivati a questo punto, è possibile ti abbia raggiunto uno stringente cerchio alla testa.

La caraffa di sangria ha una sua qualche responsabilità (si era detto di preferire gli analcolici…), ma è pur vero che tutte queste prescrizioni fanno la loro parte. Sono comunque aspetti importanti che ti permettono di evitare di scivolare sul binario morto del bricolage (vedi "fai-da-te").

Hai sempre un'ottima alternativa: lavora con noi. I grafici di Ghostwriter una soluzione la trovano sempre, il risultato finale sarà assolutamente allineato ai migliori standard professionali di settore.

Adesso sì… prosit!

FAQ & Guide

Domanda: Come fare l'Impaginazione di un Libro?

Risposta: L'Impaginazione di un Libro richiede la corretta organizzazione degli elementi come testo, immagini e grafici in modo armonioso e leggibile. Inizia definendo il layout generale, scegli un font chiaro e una dimensione adeguata, poi distribuisci il contenuto mantenendo margini uniformi e allineamento del testo. Utilizzare software specifici di impaginazione può facilitare questo processo.

Domanda: Come impaginare un Libro in Word?

Risposta: Per impaginare un Libro in Word, comincia impostando le dimensioni della pagina e i margini sotto il menu "Layout". Inserisci il testo, utilizzando stili di intestazione per i titoli dei capitoli. Aggiungi eventuali immagini, facendo attenzione a come queste influenzano il flusso del testo. Word permette una Impaginazione di base, ma potrebbe essere limitato per esigenze più complesse.

Domanda: Cosa significa impaginare un Libro?

Risposta: Impaginare un Libro significa organizzare il materiale scritto e visivo all'interno di un formato fisico o digitale, assicurando che il testo sia facilmente leggibile e che l'aspetto generale del libro sia esteticamente gradevole. Questo processo include la disposizione di testi, immagini, margini, numeri di pagina e altri elementi grafici.

Domanda: Cosa si intende per Impaginazione?

Risposta: Per Impaginazione si intende il processo di disposizione e organizzazione di elementi di testo e grafici in un documento, come un Libro, una rivista, o un opuscolo. È un elemento chiave del design grafico, che impatta la leggibilità e l'attrattività visiva del prodotto finale.

Domanda: Quanti tipi di Impaginazione esistono?

Risposta: Esistono diversi tipi di Impaginazione, tra cui impaginazione statica, come nei libri e giornali stampati, e impaginazione dinamica, tipica di siti web e documenti digitali. La scelta dipende dal tipo di pubblicazione e dal target di lettura.

Domanda: Quanto tempo ci vuole per impaginare un Libro?

Risposta: Il tempo necessario per impaginare un Libro può variare ampiamente a seconda della lunghezza del testo, della complessità del layout e della presenza di elementi grafici. In media, può richiedere da qualche giorno a diverse settimane.

Domanda: Quanto costa far impaginare un Libro?

Risposta: Il Costo per far impaginare un Libro varia in base alla lunghezza del testo, alla complessità del design e alla presenza di elementi grafici extra. I prezzi possono variare da 1 a 5 euro a Cartella (circa 1800 battute), a seconda di questi fattori.

 

 

Logo Ghostwriter

Attivo dal 2012, Ghostwriter ha offerto nel tempo i propri servizi editoriali a grandi aziende nazionali ed estere, tra le quali Giorgio Armani, Toyota Motor Italia e MSC Crociere.

Oggi, grazie agli editor e agli autori professionisti che compongono il suo staff e alla sua esperienza decennale nel settore editoriale, Ghostwriter può garantire ai propri clienti libri di qualità e la certezza di saper veicolare ogni messaggio nel modo più giusto.

Contatti

Telefono: 06-86356981

Whatsapp: 351-8083673

Email: info@ghostwriter.it

Piazza IV Novembre, 5
00062 - Bracciano (RM)
(si riceve solo su appuntamento)